Corrado: 389/79.86.435
info@langolodisancorrado.it
Noto
Sagre, feste e altri eventi a Noto

19 febbraio
Festa di San Corrado a Noto
Festa e processione del patrono San Corrado Confalonieri a Noto (Sr). A portare e scortare l’urna, sono i fedeli portatori di San Corrado e i portatori dei "cilii", tradizionali torce votive

Tra le più belle feste siciliane c'è certamente quella di San Corrado patrono e protettore della cittadina barocca di Noto (Sr), la cui processione si volge ogni anno due volte (quattro considerando le ottave) il il 19 di febbraio e nell'ultima domenica di agosto, in cui viene ricordata la beatificazione del Santo avvenuta il 28 agosto del 1515. Corrado Confalonieri era un cavaliere di Piacenza, "salvato dal foco per mano di Dio", che decise di farsi eremita in Sicilia. Il cavaliere piacentino doveva avere un bel carattere: quando giunse a Noto scelse una grotta, quella detta "dei Pizzoni", per abitarvi. Ma poiché era piccola, secondo la leggenda l'allargò a spallate. Compì numerosi miracoli e quando morì, il 19 febbraio del 1351, si tramanda che le campane della città si misero a suonare da sole. Nei pressi della grotta venne poi eretto il santuario detto di San Corrado "di fuora". E qui, dal 1851, viene tenuta nel corso dell'anno l'urna d'argento contenente la cassa di legno con le reliquie del Santo.

Il 19 febbraio FESTA E PROCESSIONE DEL SANTO PATRONO S. CORRADO. L'urna - che contiene il corpo del santo (sette sarcofaghi) - preceduta dalle Confraternite e dai "Cili", grandi ceri decorativi sostenuti da fusti di legno che rappresentano la storia della vita del Santo, viene portata a spalla dai Portatori, seguono la Banda Musicale e i fedeli che scelgono di fare il loro voto nel "viaggio scausu" (viaggio scalzo) dalla propria città sino al centro storico. La domenica successiva, OTTAVA della festa, nel pomeriggio si svolge nuovamente la processione del santo patrono. Ogni dieci anni l’urna di San Corrado viene portata sempre in solenne processione fino all’Eremo – Santuario dedicato al Santo, che si trova a cinque chilometri della città.

Festeggiamenti estivi - ultima domenica di Agosto
Momenti di grande commozione e partecipazione popolare per la festa più sentita dell'anno. In prossimità dei festeggiamenti in onore di San Corrado, nella Cattedrale gremita di devoti, l’urna del Santo viene traslata dal luogo in cui è custodita ed esposta in modo da essere visibile a tutti i fedeli. L’urna, contenente le spoglie mortali del santo venuto da Piacenza, una volta svelata viene spostata dalla cappella laterale all’altare maggiore dove resterà esposta fino alla fine dei festeggiamenti, prevista la domenica successiva con la processione del solenne ottavario. A portare e scortare l’urna nel breve giro interno della Cattedrale tra i banchi dei fedeli, sono i fedeli portatori di San Corrado ed i portatori dei cilii (evoluzione di un grosso cero). La festa principale, è prevista per l’ultima domenica di agosto. Il tragitto dedicato alla processione dell’Ottava, quando l’urna di San Corrado percorre le vie del piano alto della città, tocca le chiese del Crocefisso e del Sacro Cuore.


17 maggio / 19 maggio
Primavera Barocca ed Infiorata a Noto
Edizione 2013 "Saluto alla Primavera", Primavera Barocca ed "Infiorata" di Via Nicolaci a Noto (Sr), la terza domenica del mese di maggio.


maggio
"FESTA DELL'ALVERIA" a Noto.
Una giornata da trascorrere tra i suggestivi ruderi di Noto Antica la città medievale distrutta dal terremoto del 1693.


23 novembre / 02 dicembre
Festival Volalibro a Noto - VOLALIBRO 2012
Il Festival della Cultura per Ragazzi a Noto (Sr), il cui obiettivo è l’apertura ai fanciulli e adolescenti dei vasti campi della conoscenza.


05 dicembre / 31 dicembre
Villa del Tellaro Noto
I Mosaici romani della Villa del Tellaro di Noto restano aperti anche nel periodo invernale. Pronto il nuovo catalogo delle attività didattiche 2012-2013.


Mercatino di Natale a Noto
"ManuFatti e Pensieri" Mercatino di Natale, organizzato da artigiani locali per promuovere prodotti d'artigianato e alimentari, a Noto (Sr) presso la Loggia del Mercato.

Condividi